IL BLOG

Articolo “zero”

Ed eccomi qui, tra una settimana inizia il mio viaggio, questa avventura pazzesca nata quasi come uno scherzo fatto a me stessa (a cui volevo semplicemente lanciare una sfida personale), ma che poi mi è letteralmente sfuggito di mano, prendendo consistenza e forme tutte sue, man mano che lo raccontavo ad alta voce ad amici e parenti.

… Ma in cosa vi siete appena imbattuti?

“Sostenibile per me” sarà il diario di un viaggio esperienziale, come amo definirlo, in giro per l’Italia nei prossimi 6 mesi alla ricerca di tutte quelle realtà sostenibili, ecovillaggi, co-housing, fattorie solidali, borghi ripopolati, centri culturali (e chipiunehapiunemetta) che hanno saputo mettere in pratica i principi di ecologia, alimentazione consapevole e benessere totale (persona/ambiente) per uno stile di vita più sostenibile.

L’idea è quella di sperimentare in prima persona questi “mondi alternativi”, conoscere chi è riuscito a passare dalla teoria ai fatti e promuovere – anche attraverso questo blog – la sostenibilità come life style accessibile a tutti.

Viaggerò da Nord a Sud Italia, dal Friuli Venezia Giulia alla Sicilia – da marzo ad agosto (ma non è detto che non si andrà oltre!) utilizzando treni, corriere, bus e carsharing.

Mi muoverò con uno zaino, una fotocamera ed un taccuino.

Facendo di Leggerezza e Semplicità le mie nuove compagne di viaggio (di sicuro mi mancherà il mio fedelissimo amico Mister Trolley, ma anche questo sarà il bello di lavorare sull’essenza delle cose).

Andrò ad incontrare tutte quelle strutture che ad oggi si sono rese disponibili ad uno scambio conoscitivo su questi tempi e che quindi, in cambio di vitto e alloggio, mi consentiranno di praticare in prima persona le più svariate attività legate alla sostenibilità ambientale (dalla permacultura all’orto sinergico, dall’apicoltura all’onoterapia solo per citarne alcune).

Imparerò (parolone) a tagliare la legna, a costruire una casa di paglia e argilla, a riconoscere il seme di una zucca dal seme di una zucchina (e chissà quante altre cose carine e curiose scoprirò uscendo fuori dal mio recinto).

Dormirò in tenda, in sacco a pelo, in camerate, in roulotte.

Cercherò di cibarmi solo del cibo ivi coltivato e di usare detergenti naturali ivi prodotti (ove tutto ciò sarà possibile).

E proverò a tenere traccia di tutto quello che sperimento con uno scatto, un video, un’intervista, un diario.

Raccontando tutto ciò che questa esperienza comporta: la fatica del cambiamento, le alchimie degli incontri fortuiti, la scoperta di nuove ricette, la bellezza di luoghi nascosti, gli imprevisti e le soluzioni che neanche posso immaginare ora, prima del tempo …

E lo farò a modo mio, forse un po’ logorroica e sconclusionata, ma sempre mettendoci cuore.

 

Ps. Se vuoi, puoi seguire le mie avventure anche su Facebook  ed  Instagram oppure continuare a leggere i miei articoli sul Blog

A presto!

AleT

Condividi
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  

5 Comments

  • Claudia

    Tutto questo è sconvolgentemente meraviglioso!! Complimenti per l’idea, il coraggio e la passione! e in bocca al lupo! Sarò una tua fedele follower 🙂

  • Antonio Manna

    Non si puó essere condannati a svolgere attività di routine appiattendosi e soffocando la creatività e gli stimoli necessari per elevare il nostro ingegno e volare alto .
    Un plauso al coraggio che si ha nel cambiare il senso di marcia verso percorsi non facili e con destinazione temporale non certa . Ma sono sicuro che la forza di volontà ,nella ricerca continua che farai , sarà tale da farTi approdare su lidi nobili e sicuramente soddisfacenti per il benessere globale che raggiungerai. Obiettivo e risultati .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *