IL BLOG,  Le Realtà EcoSostenibili

Cooperativa Agricola Coraggio, Roma: quando l’agricoltura ritorna un bene collettivo

Roma, 17 dicembre 2019 – Monteverde – Circolo Culturale Arci Kokè

Sostenibileperme incontra Cooperativa Agricola Coraggio: “facciamo salotto” per provare a cambiare poi “le nostre abitudini in cucina”.

Ieri sera abbiamo organizzato insieme agli amici del circolo culturale Kokè il primo “Aperitivo col contadino”. Un ciclo di incontri nato con il desiderio di avvicinare la città alla campagna attraverso momenti di dialogo, incontro, racconti, scambi.

Per conoscere quello che c’è nel nostro piatto, la vita che scorre dietro.

La fatica, la passione, il lavoro.

Provare a dare un volto, una voce, una storia alle persone che ci consentono ogni giorno di nutrirci.

Perchè, come saggiamente una volta la mia amica Miriam dell’Orto Conviviale di Sant’Anastasia in Campania mi disse:

Il contadino ha bisogno della comunità per andare avanti, ma la comunità ha bisogno del contadino almeno tre volte al giorno per sopravvivere“. E noi questo, ahimè, troppo spesso lo ignoriamo o lo diamo per scontato.

Ecco in estrema sintesi (ma vi suggerisco di andarli a conoscere di persona!) la prima testimonianza raccolta: Cooperativa Agricola Coraggio, alle porte di Roma, sulla Cassia.


Obiettivo: restituire alla collettività il parco agricolo Borghetto San Carlo, 22 ettari di campagne alle porte di Roma, sulla Cassia.
Ripensare l’agricoltura in termini culturali ed economici e rimetterla al centro dell’opinione pubblica attraverso: sovranità alimentare, reddito, ecologia, responsabilità sociale e nuove competenze.

Rendere produttive terre incolte, costruire nuovo lavoro, sovranità alimentare, produzioni alimentari di prossimità, queste le principali finalità del progetto di agricoltura urbana multifunzionale, come loro stessi si definiscono.

Dopo anni di battaglie per aggiudicarsi in comodato d’uso dal Comune di Roma appezzamenti di terreno pubblico, lasciato fino ad allora incustodito e abbandonato ai rovi, oggi, Cooperativa Coraggio è riuscita a riportare allo splendore Borghetto San Carlo, restituendo ai romani e non solo la bellezza di una campagna in città.

Attraverso poi progetti di agricoltura sociale, il borghetto si è trasformato anche in un luogo di crescita, di formazione e di riscatto per coloro che si avvicinano alla campagna per la prima volta, mossi dal desiderio di sperimentare un nuovo mestiere, “ritrovarsi”,  auto-realizzarsi.

Grazie alla Cooperativa Sociale Kairos, infatt, spesso a Borghetto San Carlo si organizzano “Giornate di agricoltura sociale“. Un’iniziativa preziosa che si rivolge a quella fascia di popolazione talvolta “invisibile”,  i cosiddetti “neet”  giovani “Neither in Employment nor in Education or Training” persone, come dire, disorientate, che hanno abbandonato gli studi o non li hanno proseguiti, che non lavorano e/o non sono neanche alla ricerca di.

Persone, quindi, che attraverso il contatto con la campagna sperimentano un mestiere, si avvicinano ad un mondo che potrebbe sorprenderli, incuriosirli e perchè no, si spera risvegliare in loro quella scintilla, quel desiderio che ti spinge a darti da fare al massimo delle tue energie per riuscire in un obiettivo.

Un progetto di agricoltura sociale ambizioso, che tenta quindi, di restituire valore sociale all’agricoltura stessa, per ripensare alla terra non solo come fonte di sostentamento fisiologico, ma anche luogo di riscatto personale.

Perchè insegnare un mestiere è di per sè inclusivo.

Attraverso percorsi mirati di orientamento e formazione sul campo, la cooperativa, in rete con altre realtà del territorio, ha aperto negli anni, dunque le proprie porte a migranti, madri sole, persone coinvolte in misure di alternanza al carcere, per aiutarli a riprogettare la propria vita, ricostruire insieme il proprio futuro.

Alla serata hanno partecipato anche persone del GAS Reti di Pace, un piccolo gruppo di acquisto solidale nato nel quartiere Monteverde negli anni 90, a cui oggi ci piacerebbe dare sempre più linfa vitale per allargare la rete di consumatori consapevoli.

Qui un Video Borghetto San Carlo per ammirare dall’alto di un drone la meravigliosa campagna cui i raganni hanno restituito dignità.

Ecco qui un pò di info pratiche per una spesa bio, a km zero e solidale.

Dove si trovano gli amici della Cooperativa Coraggio? In via Cassia, 1420 (33,33 km) 00123, Roma.

Quando è possibile acquistare i loro prodotti? Dal mercoledì al venerdì, dalle 9 al tramonto.

Quali prodotti offrono?

. Prodotti in conserva (verdure sott’olio e sott’aceto)
. Miele
. Pastasciutta artigianale (formati vari)
. Farine di vari cereali
. Legumi (secchi ed in barattolo)
. Cipolle e patate

E’ possibile acquistare su prenotazione?

Sì è possibile acquistare i loro prodotti su prenotazione ed il ritiro è al venerdì.

Ortaggi e verdure fresche (cassette miste da 2, 4 e 6 kg).

Inoltre i ragazzi organizzano anche:
. feste private
. area picnic
. aperitivi di valorizzazione prodotti aziendali
. degustazioni
. visite guidate per gruppi e scolaresche

Per info e contatti: Pagina Facebook Cooperativa Agricola Coraggio

Ps. La prossima serata con “Aperitivo col contadino” sarà il 15 gennaio 2020, rigorosamente al Circolo Kokè

E se vi va di segnalarci altre realtà ecosostenibili del territorio scrivete a: info@sostenibileperme.it

Love e buon Natale a tutti! 🙂

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *