IL BLOG

La Vita sa: il Cerchio del Fuoco e la fine del mio Inverno, Brugine (PD)

La Vita sa: il Cerchio del Fuoco e la fine del mio Inverno, Brugine (PD)

Non tutto ciò che faccio in questo momento della mia vita può apparire chiaro agli occhi degli altri.

Certe volte (mmm… spesso, ultimamente) non lo è neanche agli occhi miei.

Una cosa è però molto chiara: quando mi vedo negli occhi di chi mi conosce bene e mi sente con le orecchie del cuore, so che anche se non è chiaro tutto ora, è comunque la cosa giusta.

Poi sarà il tempo a mostrarmi la forma di tutte queste scelte.

Oggi quello che so è che non mi muovo con lo scopo di arrivare ad un finale.

Mi muovo col desiderio di sentirmi viva nel movimento stesso.

Non voglio più ragionare per obiettivi, traguardi, mete.

Non voglio più farmi intrappolare dai soliti (e illusori) meccanismi di attese ed inseguimenti.

Voglio godere veramente del qui ed ora (pazzesco che mi abbiano appena chiamato per “bruciare” la prossima tappa e che sia felice, anzicchè arrabbiata come lo sarei stata un mese fà! Significa che posso rimanere dove sono e stare con quello che c’è. Forse è proprio giunta l’ora di smettere di prendere la rincorsa, di controllare, di pianificare. Questa è ben la terza volta che salta un viaggio programmato prima della partenza. Segnale più chiaro di così?).

Sarà il tempo a svelarmi strada facendo tutti i puntini che man mano come per magia inizieranno a collegarsi.

Io ora debbo solo affidarmi al mio istinto. E continuare a stare nell’accadere.

E’ lì dentro – in questo fiume in piena di coincidenze pazzesche – che sono sempre accadute le cose più straordinarie.

Perchè in fondo la Vita sa.

Senza conoscere, Lei sa.

Ps. Nella foto uno scatto del falò che abbiamo acceso in onore della primavera giovedì scorso.

Ecco il mio giro del fuoco:

Ciao, sono Alessandra e nel fuoco lascio: il giudizio, l’essere severa con me stessa, l’ansia di prestazione e tutti quegli obiettivi della vita che ho lasciato alle spalle e che non voglio più raggiungere“.

 

Ps. Se vuoi, puoi seguire le mie avventure anche su Facebook  ed  Instagram oppure continuare a leggere i miei articoli sul Blog

A presto!

AleT

Condividi
  •  
  • 22
  •  
  •  
  •  

One Comment

  • Vittorio

    Ti fa bene… credimi. Io ero peggio di te fino alla fine del liceo. Non mi muovevo se non avevo programmato anche l’imponderabile. Poi la vita, gli amici, gli eventi, il fuoco sotto forma di imprevisto mi hanno acceso la stessa luce.
    Il fuoco scotta, brucia, cancella e distrugge ma anche riscalda Illumina e purifica. Dal crogiolo bisogna passare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *