• IL BLOG,  Le Realtà EcoSostenibili

    CSA Semi di Comunità: quando la cooperazione nutre mente e corpo

    Roma, 15 gennaio 2020  – Monteverde – Circolo Culturale Arci Kokè – Sostenibileperme incontra la prima CSA della capitale: Semi di Comunità. Una serata in compagnia dei due soci lavoratori, Riccardo e Saverio che da settembre 2018 – insieme ad un gruppo di persone facente parte di un’altra realtà associazionistica fortissima Mondo di Comunità e Famiglia – decidono di unire le proprie forze e avviare uno dei progetti di cooperazione agricola più partecipativi che io abbia mai conosciuto. (tra parentesi, chi mi conosce sa che amo le parentesi, durante l’eco-viaggio sostenibileperme del 2018 ho vissuto in una delle tante realtà MCF d’Italia per due settimane – qui vi riporto il…

  • IL BLOG,  Le Realtà EcoSostenibili

    Cooperativa Agricola Coraggio, Roma: quando l’agricoltura ritorna un bene collettivo

    Roma, 17 dicembre 2019 – Monteverde – Circolo Culturale Arci Kokè Sostenibileperme incontra Cooperativa Agricola Coraggio: “facciamo salotto” per provare a cambiare poi “le nostre abitudini in cucina”. Ieri sera abbiamo organizzato insieme agli amici del circolo culturale Kokè il primo “Aperitivo col contadino”. Un ciclo di incontri nato con il desiderio di avvicinare la città alla campagna attraverso momenti di dialogo, incontro, racconti, scambi. Per conoscere quello che c’è nel nostro piatto, la vita che scorre dietro. La fatica, la passione, il lavoro. Provare a dare un volto, una voce, una storia alle persone che ci consentono ogni giorno di nutrirci. Perchè, come saggiamente una volta la mia amica…

  • IL BLOG,  Le Realtà EcoSostenibili

    Nasce l’iniziativa “Aperitivo col contadino”: Sostenibileperme incontra Kokè

    Roma, quartiere Monteverde, nasce l’iniziativa “Aperitivo col contadino”, un ciclo di incontri per avvicinarsi alla cultura rurale sana. Quando sperimenti – fisicamente con i tuoi occhi, le tue mani, le tue ginocchia – quanta fatica c’è dietro un litro d’olio, un kg di patate, un piatto di spaghetti al sugo, dopo ti diventa ancora più difficile fare la spesa “di fretta”, automaticamente, mettendo le cose nel carrello “a caso”, o per gola o per marchio o per offerta. Inizi a farti delle domande: ti chiedi se davvero dietro la parola biologico ci sia un tipo di coltivazione naturale o l’ennesima ritrovata marketing, se è lecito per i braccianti e l’ambiente…

  • Le Realtà EcoSostenibili

    Fattoria Seminole: una storia controcorrente dal Nord al Sud Italia

    Castel Campagnano (CE) Oggi vi racconto la storia di due ragazzi friulani, Cristiano e Michele, classe ’93, che da circa due anni hanno lasciato il Friuli Venezia Giulia per trasferirsi in Campania a coltivare un terreno abbandonato. Dall’autunno del 2016 portano avanti, insieme, in due, senza macchinari, pesticidi e neanche un euro di finanziamenti statali/bancari un progetto di agricoltura naturale: Fattoria Seminole Siamo nel Casertano, più precisamente a Squille, frazione del comune di Castel Campagnano, un piccolo paesino dell’Alto Volturno al confine tra la provincia di Caserta e quella di Benevento. Zona da secoli dedita alla coltivazione dell’olivo, in particolare dell’autoctona oliva Caiazzana, oggi presidio Slowfood da cui i due…

  • IL VIAGGIO

    EcoViaggio – tappa 11: Venti giorni in Maremma e ritrovi la tua bussola (prima parte)

    Luglio/Agosto 2018 – Pomonte (GR) Ho trascorso circa una ventina di giorni nel cuore della Maremma Toscana, in località Pomonte, una piccola frazione di Scansano, un piccolo paesino arroccato nell’entroterra di Grosseto. Ho vissuto a casa di Giancarlo ed Elisabeth, una coppia di host appartenenti alla rete WOOF Italia che da anni ospitano persone da tutto il mondo in cambio di un piccolo aiuto nella gestione delle attività quotidiane legate al podere, all’orto, all’oliveto e alla gestione della loro piccola azienda agricola biologica (rigorosamente non certificata), ma soprattutto in cambio di uno scambio umano e culturale. Giancarlo ed Elisabeth mi hanno accolta come un’amica di vecchia data, facendomi da subito…

  • IL VIAGGIO

    EcoViaggio-tappa 8: Agriturismo Biologico Piccapane, Cutrofiano-LE (SECONDA PARTE)

    EcoViaggio – ottava tappa: Agriturismo Biologico Piccapane, Cutrofiano – LE (SECONDA PARTE) Vi avevo detto vero, che i giorni trascorsi a Piccapane sono stati giorni intensissimi e pieni di incontri?! Oggi vi riporto la seconda parte del mio diario relativo all’esperienza vissuta ad inizio Giugno nel cuore del Salento. Ho conosciuto diverse persone speciali durante la settimana trascorsa a Cutrofiano, ma un posto d’onore va sicuramente assegnato al mitico Giovanni Pellegrino. Il cicerone del Salento. Un esperto in fatto di pizzica, taranta, sagre, feste popolari, canti antichi, mostre, concerti, spettacoli teatrali, dibattiti filosofici, collettivi… Giovanni, come posso definirlo?! E’ il “nonno” di Piccapane: colui che accompagna tutti gli ospiti per…

  • IL VIAGGIO

    EcoViaggio-tappa 8: Agriturismo Biologico Piccapane, Cutrofiano-LE (PRIMA PARTE)

    EcoViaggio – ottava tappa: Agriturismo Biologico Piccapane, Cutrofiano – LE (PRIMA PARTE) Giugno 2018- Cutrofiano, Lecce Storia dell’Azienda Agricola Biologia Piccapane, da come mi ci sono imbattuta alle origini del progetto. Partiamo per gradi. Sono venuta a conoscenza dell’esistenza di Piccapane circa sei o sette anni fa a Milano. Una sera ero al Macao (un centro sociale occupato) con Francesca, la mia amica storica di Napoli, eravamo andate in bici ricordo, faceva caldo. Una bellissima serata estiva. Lì incontrammo delle sue amiche di Bologna che ci presentarono una ragazza di Parma. Ricordo che fu lei a parlarmi per prima di Piccapane: sua sorella aveva partecipato alla nascita di questo progetto…

  • Le Realtà EcoSostenibili

    L’Agricoltura Sociale: fattore umano e sostenibilità ambientale-Cooperativa Caresà (PD)

    Caresà: cooperativa sociale agricola – quando il fattore umano si unisce alla sostenibilità ambientale Brugine, Padova – Marzo 2018 E’ un pomeriggio primaverile da manuale: profumo di erba appena tagliata, fioriture di alberi da frutto ed un sole tenerissimo che elargisce luce oltre misura, allungando le nostre giornate. Insomma l’ideale per andare in giro per la campagna padovana che mi circonda da qualche giorno e scoprire cosa altro ha in serbo per me. Così monto in sella alla mia formidabile mountain bike (presa in prestito dal magazzino degli attrezzi) e vado all’appuntamento con Sara, socia fondatrice della Fattoria Sociale Agricola Caresà che si è resa disponibile nel mostrarmi la struttura…